Forum annuale delle Città Creative italiane “CreativeMakers: competenze creative per il futuro” – Como, 13 e 14 marzo 2024

forum immagine_page-0001

Como,  Città Creativa dell’UNESCO dal 2021, ha organizzato il 13 e 14 marzo 2024 un Forum delle città creative italiane dedicato ai “Creative Makers”.

L’evento ha visto lo svolgimento di un workshop nella prima giornata, dedicato ai distretti creativi e al turismo sostenibile, al quale hanno partecipato le istituzioni delle città creative, imprenditori locali del settore cultura, creatività e turismo e i Focal Point delle città creative, per condividere esperienze e progettualità di turismo sostenibile.

Nel secondo giorno si è svolta una Conferenza  co-progettata da Como Città Creativa UNESCO e l’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO (AIGU) con la partnership della Cattedra UNESCO dell’Università degli Studi dell’Insubria “Gender Equality and Women’s Rigths in the Multicultural Society”  e di Cometa Formazione Centro UNEVOC .

Durante la prima sessione alcune Città Creative hanno presentato dei progetti molto interessanti che hanno realizzato per i giovani, stimolando un grande interesse da parte degli studenti di scuole di vario ordine e grado di Como presenti alla manifestazione. Queste buone pratiche dedicate ai giovani, al talento e alla creatività saranno poi condivise con il Network internazionale delle UNESCO Creative Cities  in occasione dell’Annual Meeting dell’UNESCO Creative Cities Network “Bringing youth to the table for the next decade” che si svolgerà a Braga (Portogallo) dall’1 al 5 luglio 2024. Queste iniziative infatti possono essere dei validi esempi per tutte le città creative e rappresentano esattamente alcuni dei principali obiettivi dell’UNESCO, cioè rafforzare la collaborazione tra le città creative, stimolare iniziative innovative e aprire la strada a nuovi studi, ricerche e scambi culturali.

Nella sessione finale dell’evento, i rappresentanti di Como Città Creativa, della Cattedra UNESCO di Como, del Comune di Como, dell’AIGU, di Cometa Formazione e della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO hanno manifestato il comune impegno a lanciare e sostenere una inedita sinergia tra le iscrizioni italiane in diversi programmi dell’UNESCO che si occupano di tematiche comuni importanti, come l’educazione, i giovani, la formazione professionale dei creativi. Questa nuova collaborazione, finalizzata a promuovere la formazione e la crescita dei giovani talenti creativi in Italia, rappresenta una sinergia tra settori diversi alla quale l’UNESCO attribuisce molta importanza e potrà rappresentare anche lo strumento per contribuire all’attuazione nel nostro paese della Raccomandazione sull’educazione alla pace recentemente approvata dall’UNESCO, così come proposto dal Prof. Patrizio Bianchi, Coordinatore della Rete delle Cattedre UNESCO italiane, che ha partecipato con un video messaggio. La Raccomandazione, infatti, propone un nuovo concetto di pace, intesa non solo come assenza di guerre bensì come partecipazione degli individui e delle comunità alla costruzione di società giuste, inclusive sostenibili e pacifiche.

La Commissione Nazionale intende fornire il proprio contributo all’attuazione della Raccomandazione proponendo una traduzione in italiano del documento, che verrà pubblicata a breve sul sito www.unesco.it