Italia e Slovenia insieme per la nuova Riserva MaB

 

La candidatura italo-slovena della Riserva della Biosfera transfrontaliera delle Alpi Giulie al Programma “Man and the Biosphere-MaB” dell’UNESCO è stata presentata nei giorni scorsi al Direttore della Divisione Scienze Ecologiche e della Terra dell’UNESCO, Antonio Abreu de Sousa, dal Rappresentante Permanente Italiano presso l’UNESCO, Amb. Liborio Stellino, unitamente all’omologa slovena, Amb. Metka Ipavic.

 

E’ giunto così a conclusione l’iter di candidatura, iniziato nel 2021, di questa nuova Biosfera MaB che vede la collaborazione di due Stati, attraverso la “Dichiarazione congiunta” sottoscritta dai rispettivi Ministri dell’Ambiente lo scorso giugno. Per le due Biosfere, il Parco Naturale regionale delle Prealpi Giulie in Italia e il Triglav National Park delle Alpi Giulie slovene, vi sarà quindi una gestione coordinata, una volta unificate nel Programma MaB dell’UNESCO.

 

I presupposti del Dossier di candidatura transfrontaliera sono infatti quelli della storica amicizia e collaborazione, in numerosi settori, tra i due versanti delle Alpi Giulie. La futura riserva transfrontaliera si estenderà su una superficie di 277 mila ettari e sarà gestita da un comitato di coordinamento a composizione bilanciata italo-slovena. La candidatura, curata dal Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica, MASE, sarà valutata dal Comitato Consultivo MaB e l'auspicata approvazione da parte del Consiglio di Cooperazione Internazionale è prevista per il prossimo giugno.

 

 

 

Immagine: UNESCO

 

6 ottobre 2023