L’ONU: necessario raddoppiare gli sforzi per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

 

Il 18 e il 19 settembre 2023, nell’ambito della 78° Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York si è svolto il Summit dei Capi di Stato sullo stato di attuazione dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ Agenda 2030. Il “Sustainable Development Goals-SDGs Summit” ha adottato la Dichiarazione Politica, sottoposta dall’Assemblea Generale, sul forum ad alto livello politico sullo Sviluppo Sostenibile (Political Declaration of the High Level forum on sustainable development).

 

E’ stato inoltre illustrato anche l’ultimo rapporto sul Global Sustainable Development 2023 ovvero lo stato di avanzamento di ognuno dei 17 obiettivi dell’Agenda 2030.

 

Il quadro che ne è emerso è sconfortante: in molti obiettivi si è in ritardo con pochi o nessun progresso compiuti ed è necessario quindi un “raddoppio degli sforzi” da qui al 2030, come evidenzia Li Junha, Sottosegretario Generale per gli Affari Economici e Sociali delle Nazioni Unite nella sua prefazione al Report 2023. L’UNESCO, agenzia capofila delle Nazioni Unite per l’Educazione e quindi per l’Obiettivo 4 sull’istruzione di qualità dell’Agenda 2030, dal suo canto ha inoltre reso noti in questa occasione gli ultimi dati sull’evasione scolastica: dal 2021 ci sono 6 milioni di ragazzi in più fuori dall’istruzione rispetto al 2021, per un totale di 250 milioni nel mondo.

 

Un report sull’avanzamento dell’Obiettivo di Sviluppo sostenibile 4 sull’Educazione, dal 2015 a oggi, è stato lanciato dall’UNESCO nella stessa occasione. Basato sui dati dell’Istituto di Statistica dell’UNESCO, il Global Education Monitoring-GEM Report ”Progress since 2015 has been far too slow” evidenzia gli indicatori che subiscono i maggiori ritardi per il raggiungimento dell’Obiettivo 4. Qui la traduzione in italiano dell’introduzione contenuta in questo Rapporto UNESCO.

 

 

 

4 ottobre 2023