Pantelleria ritorna a Parigi dieci anni dopo l’iscrizione della Vite ad alberello nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’UNESCO

Pantelleria

Martedì 11 giugno, presso la sede dell’UNESCO a Parigi, è stato celebrato il decimo anniversario dell’iscrizione della “Pratica agricola della coltivazione della vite ad alberello della comunità di Pantelleria”  nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. Ai festeggiamenti era presente la straordinaria comunità di agricoltori dell’isola, veri custodi di una tradizione millenaria. Le comunità locali sono l’esercito pacifico dell’UNESCO nel mondo, e martedì lo hanno dimostrato con orgoglio e passione.

Si tratta di una pratica di coltivazione tradizionale in condizioni climatiche molto dure, che prevede diverse fasi e si conclude con la vendemmia a mano, un evento celebrativo che ha luogo alla fine del mese di luglio.

L’evento, organizzato con la collaborazione della Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’UNESCO, ha avuto luogo a margine dei lavori dell’Assemblea degli Stati Parte della Convenzione del 2003. Ai saluti istituzionali sono seguite la presentazione di un filmato illustrativo della pratica agricola e del suo legame con la comunità di Pantelleria e una degustazione di specialità locali.

Immagine: Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’UNESCO