“Reazioni della Valle del Po alla crisi ambientale. Uso del territorio, società, strutture economiche”: ecco il nuovo Progetto di ricerca della Cattedra UNESCO dell’Università degli Studi di Ferrara

La valle del Po con la sua estesa pianura, i grandi corsi d’acqua del fiume e dei suoi affluenti, il suolo fertile e ricco di biodiversità, ha rivestito per millenni un importante ruolo economico, sociale e culturale in una delle più importanti aree della Penisola italiana. Nel tempo questo territorio è stato oggetto di continui interventi umani incrementati a dismisura negli ultimi due secoli.

 

Bonifiche su larga scala, lavori di ingegneria idraulica sul corso dei fiumi, nuove strade, deforestazione e coltivazioni intensive hanno modificato il sistema naturale originario del territorio, rendendolo fragile e alterando molte delle sue componenti. Il riscaldamento globale e le sue conseguenze, come i lunghi periodi di siccità, gli uragani, le inondazioni, le alte temperature e le grandinate, hanno severamente messo in crisi la struttura fisica, sociale ed economica della Valle del Po.

 

E’ necessario dunque sviluppare nuove strategie e politiche del territorio con il coinvolgimento delle comunità locali nella gestione dei processi. E’ inoltre necessario formare nuovi tecnici e professionisti con competenze specifiche.

 

La Cattedra UNESCO di Pianificazione Urbana e Regionale per lo Sviluppo locale sostenibile dell’Università degli Studi di Ferrara e il Laboratorio internazionale di Architettura e Design urbano (ILAUD), in collaborazione con l’Autorità del Bacino del fiume Po (AdBPo) e l’Agenzia per la Ricostruzione della Regione Emilia Romagna, hanno promosso un progetto di ricerca che vedrà anche la partecipazione di sei atenei italiani: Università di Bologna Alma Mater Studiorum, Università di Ferrara, IUAV Università di Venezia, Università di Pavia, Università di Parma e Politecnico di Torino.

 

Lo studio si pone nel quadro delle relazioni con l’ambiente naturale delineato dal Programma UNESCO MAB (Man and the Biosphere) che attualmente comprende, tra gli altri, tre Riserve della Biosfera nella Valle del Po:

 

Delta del Po (Emilia Romagna – Veneto) 2015

Collina Po (Piemonte) 2016

Po Grande (Lombardia, Emilia Romagna, Veneto) 2019

 

 

 

Immagine: sito MAB UNESCO, Po Delta Biosphere

 

12 ottobre 2023