Valutazione preliminare dei danni ai siti culturali nella Striscia di Gaza. L’UNESCO preme sulle parti coinvolte affinché aderiscano alle leggi internazionali in tema di protezione dei beni culturali.

unesco gaza

L’UNESCO sta conducendo una valutazione preliminare dei danni ai siti culturali nella Striscia di Gaza attraverso le immagini satellitari e le analisi fornite da UNITAR/UNOSAT, vista la impossibilità di svolgere indagini sul territorio. Dal 7 ottobre 2023, alla data 10 giugno sono stati verificati danni a 50 siti, di cui 11 siti religiosi, 28 edifici di interesse storico e/o culturale, 2 magazzini di beni culturali mobili, 4 monumenti, 1 museo e 4 siti archeologici.

A seguito di questa indagine l’UNESCO fa appello alle parti coinvolte nel conflitto affinché prendano in considerazione la necessità di proteggere i beni culturali, assicurando la precedenza alla situazione umanitaria.

 

In foto Saint Hilarion Monastery-Tell Umm Amer_mosaic floors

©UNESCO Office in Ramallah