Scienza per un futuro sostenibile

Creare conoscenza e comprendere tramite la scienza ci permette di trovare soluzioni per le difficili sfide economiche, sociali ed ambientali di oggi e per raggiungere uno sviluppo sostenibile e società più verdi. Dato che nessun paese può realizzare uno sviluppo sostenibile da solo, la cooperazione internazionale scientifica contribuisce non solo in termini di sapere scientifico, ma anche con riguardo alla costruzione della pace.

L’UNESCO lavora per aiutare i paesi ad investire nella Scienza, nella Tecnologia e nell’Innovazione (STI), a sviluppare politiche scientifiche, a riformare i loro sistemi scientifici e a costruire/rafforzare capacità nel monitorare e valutare performance tramite indicatori STI e statistiche che prendano in considerazione l’ampio spettro di contesti specifici per paese.

Le politiche scientifiche non sono sufficienti. La scienza e la formazione ingegneristica a tutti i livelli e la capacità di ricerca necessitano di essere costruite in modo tale da permettere ai paesi di sviluppare le proprie soluzioni ai rispettivi problemi specifici e a svolgere un ruolo nello scenario internazionale scientifico e tecnologico.

Collegare la scienza alla società, la comprensione pubblica della scienza e la partecipazione dei cittadini alla scienza sono essenziali al fine di creare società dove le persone abbiano la conoscenza necessaria per prendere decisioni professionali, personali e politiche e per prendere parte allo stimolante mondo della scoperta. I sistemi di conoscenza indigeni, sviluppati con una lunga e stretta interazione con la natura, completano i sistemi della conoscenza basati sulla scienza moderna.

La scienza e la tecnologia potenziano le società e i cittadini, ma includono anche scelte etiche. L’UNESCO lavora con i suoi Stati Membri per promuovere decisioni informate circa l’uso della scienza e della tecnologia, in particolare nel campo della bioetica.

L’acqua è fondamentale per la vita e garantire la sicurezza idrica per le comunità in tutto il mondo è essenziale per la pace e per lo sviluppo sostenibile. La comprensione scientifica del ciclo dell’acqua, la distribuzione e le caratteristiche delle acque di superficie e sotterranee e delle acque urbane contribuiscono ad una oculata gestione dell’acqua dolce per un ambiente sano e per rispondere ai bisogni umani.

La conoscenza scientifica della storia della Terra e delle risorse minerali, la conoscenza degli ecosistemi e della biodiversità e l’interazione degli esseri umani con gli ecosistemi sono importanti al fine di aiutarci a comprendere come gestire il nostro pianeta per un futuro pacifico e sostenibile.

Settima Edizione del Rapporto UNESCO sulla Scienza

Nel giugno 2021 l’UNESCO ha lanciato la settima edizione del proprio Rapporto sulla Scienza, pubblicato ogni cinque anni, e la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO ha curato la traduzione in italiano dell’Executive Summary. Nel Rapporto, alla cui presentazione a Venezia lo scorso 26 ottobre ha partecipato il Segretario Generale della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, Enrico Vicenti, emerge come Paesi di ogni livello […]

Leggi di più Settima Edizione del Rapporto UNESCO sulla Scienza
La Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO Pubblica “La Raccomandazione UNESCO sull’etica dell’IA: Modellare il futuro delle nostre società”

La Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO ha curato la traduzione in italiano del documento “The UNESCO Recommendation on The Ethics of AI: Shaping the Future of Our Societies”, pubblicato nel maggio 2023 dalle Commissioni Nazionali tedesca, olandese e slovena, con il supporto dell’International Research Centre of Artificial Intelligence under the auspices of UNESCO. “La Raccomandazione UNESCO […]

Leggi di più La Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO Pubblica “La Raccomandazione UNESCO sull’etica dell’IA: Modellare il futuro delle nostre società”
Il patrimonio mondiale – Un contributo unico per la conservazione della biodiversità

La  Convenzione UNESCO sul Patrimonio Mondiale è un unicum tra gli accordi internazionali, poiché riguarda sia il patrimonio naturale che quello culturale. Conferendo uno dei livelli più alti di protezione riconosciuto da 195 Paesi, garantisce un impegno autenticamente globale per la salvaguardia di luoghi eccezionali. I siti UNESCO del Patrimonio naturale Mondiale sono cruciali per la conservazione […]

Leggi di più Il patrimonio mondiale – Un contributo unico per la conservazione della biodiversità
Decennio del Mare – Piattaforma per le risorse educative

La Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO è molto impegnata nel Decennio delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile 2021-2030 proclamato dalle Nazioni Unite. Dopo aver contribuito nel 2020 alla pubblicazione di “Educazione all’Oceano per Tutti – Kit pratico”, versione italiana dell’originale pubblicata dall’UNESCO nel 2017, quest’anno ha partecipato alla realizzazione di una piattaforma digitale contenente risorse educative sulle tematiche […]

Leggi di più Decennio del Mare – Piattaforma per le risorse educative
Adottata la prima raccomandazione UNESCO sull’Open Science: per una scienza più accessibile ed equa

Nella cornice della 41° Conferenza Generale dell’UNESCO, tenutasi a Parigi dal 9 al 24 novembre 2021, 193 Stati Parte hanno adottato il primo framework internazionale sull’Open Science: riconoscendo l’urgenza di affrontare sfide ambientali, sociali ed economiche interconnesse, così come la vitale importanza della scienza, della tecnologia e dell’innovazione per rispondere a tali sfide, si è cercato di […]

Leggi di più Adottata la prima raccomandazione UNESCO sull’Open Science: per una scienza più accessibile ed equa
Il ruolo essenziale delle foreste del patrimonio mondiale

Le foreste rappresentano uno degli habitat più ricchi di biodiversità presenti sulla Terra e svolgono un ruolo cruciale nella regolazione climatica, assorbendo diossido di carbonio (CO2) dall’atmosfera. Le foreste inserite nella lista dei Patrimoni Mondiali dell’UNESCO sono 257 e coprono circa 69 milioni di ettari (quasi il doppio della dimensione territoriale della Germania) e assorbono, […]

Leggi di più Il ruolo essenziale delle foreste del patrimonio mondiale
Valutazione della “Strategia per l’Azione per il Cambiamento Climatico – SACC” (2018-2021)

Nel 2018 l’UNESCO ha dato il via all’applicazione della “Strategy for Action on Climate Change” (SACC),  adottata nel 2017 dalla Conferenza Generale, con l’obiettivo di promuovere la propria leadership, basata sul valore della conoscenza, come attore costitutivo multilaterale nell’ambito della gestione del clima globale. Poiché il termine previsto per la Strategia è fissato a dicembre 2021, nel 2020 […]

Leggi di più Valutazione della “Strategia per l’Azione per il Cambiamento Climatico – SACC” (2018-2021)
Pandemie: i responsabili sono gli esseri umani

All’interno del numero di luglio-settembre 2021 di “The UNESCO Courier“, dedicato alla tematica “Restoring biodiversity, Reviving life” si trova un articolo di John Vidal, giornalista, scrittore ed ex editor ambientale del quotidiano britannico The Guardian, dedicato alla questione dell’origine delle pandemie come conseguenza della distruzione degli ecosistemi naturali. A questo proposito, anche la Vice-Direttrice dell’UNESCO per il Settore Educazione, Stefania […]

Leggi di più Pandemie: i responsabili sono gli esseri umani
“Ricerca e sviluppo: quale futuro per l’Italia?”

La Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO ha costituito un Gruppo di lavoro di alto livello sulle prospettive della Ricerca e Sviluppo in Italia, raccogliendo i contributi di scienziati ed esperti attivi nel mondo della ricerca di base e del trasferimento tecnologico. Il documento finale, che sintetizza i risultati del gruppo di lavoro, è stato sottoposto all’attenzione […]

Leggi di più “Ricerca e sviluppo: quale futuro per l’Italia?”
Rete mondiale dei Musei dell’acqua: “Iniziativa Faro” di UNESCO-IHP per educare a un uso più consapevole dell’acqua e promuovere i patrimoni acquatici

La Rete Mondiale dei Musei dell’Acqua (Global Network of Water Museums – WAMU-NET) è una “iniziativa faro” del Programma Idrologico Intergovernativo (IHP) dell’UNESCO volta a promuovere il valore dei patrimoni relativi all’acqua, sia culturali che naturali, nell’ambito dell’Agenda 2030. La Rete dei Musei dell’Acqua è stata fondata nel 2017 ed ha sede a Venezia. È una rete in costante crescita che oggi […]

Leggi di più Rete mondiale dei Musei dell’acqua: “Iniziativa Faro” di UNESCO-IHP per educare a un uso più consapevole dell’acqua e promuovere i patrimoni acquatici
2021 – 2030 Il Decennio ONU delle Scienze del mare per lo sviluppo sostenibile

L’acqua è vita. L’oceano è fonte di cibo, energia, commercio e di occupazione per gli esseri umani. Copre tre quarti della superficie terrestre e ospita la più eccezionale biodiversità di specie animali, vegetali ed interi ecosistemi. Non solo, regola la temperatura terrestre rendendo possibile agli umani la vita sulla Terra. La salute umana, la sicurezza […]

Leggi di più 2021 – 2030 Il Decennio ONU delle Scienze del mare per lo sviluppo sostenibile