EARTH NETWORK. L’iniziativa italiana per la salvaguardia dell’ambiente

Abbiamo meno di una decade per invertire la perdita di biodiversità, mitigare il cambiamento climatico e accelerare la ricostruzione degli ecosistemi. Il progetto “Network della terra“, nato con il supporto decisivo dell’Italia, promuove la creazione di un roster internazionale di esperti che intervengano con assistenza tecnica e “capacity building” per la salvaguardia degli ecosistemi all’interno […]

Leggi di più EARTH NETWORK. L’iniziativa italiana per la salvaguardia dell’ambiente
La strategia di medio termine dell’Unesco 2022-2029

La Strategia di Medio Termine, resa disponibile anche in italiano dalla CNIU, rappresenta la visione strategica e la struttura programmatica dell’azione dell’UNESCO nei settori di educazione, scienze, cultura, comunicazione e informazione a livello mondiale, regionale e nazionale nel corso di otto anni, dal 2022 al 2029. La Strategia è stata approvata nel 2021 nel corso della 41ma […]

Leggi di più La strategia di medio termine dell’Unesco 2022-2029
Il patrimonio mondiale – Un contributo unico per la conservazione della biodiversità

La  Convenzione UNESCO sul Patrimonio Mondiale è un unicum tra gli accordi internazionali, poiché riguarda sia il patrimonio naturale che quello culturale. Conferendo uno dei livelli più alti di protezione riconosciuto da 195 Paesi, garantisce un impegno autenticamente globale per la salvaguardia di luoghi eccezionali. I siti UNESCO del Patrimonio naturale Mondiale sono cruciali per la conservazione […]

Leggi di più Il patrimonio mondiale – Un contributo unico per la conservazione della biodiversità
Dal patrimonio mondiale alle riserve MAB, 4 esempi di accessibilità italiani: Valcamonica, Dolomiti, paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato e Parco Delta del Po

Il tema dell’accessibilità fisica, sensoriale e culturale del patrimonio è legato a quello della “democratizzazione della cultura”. L’accessibilità è infatti ormai vista come uno strumento per realizzare l’uguaglianza culturale e sociale e alimentare la crescita intellettuale di un popolo in cui il fruitore è posto al centro dell’esperienza culturale. Per fruitore si deve intendere qualsiasi persona […]

Leggi di più Dal patrimonio mondiale alle riserve MAB, 4 esempi di accessibilità italiani: Valcamonica, Dolomiti, paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato e Parco Delta del Po
2021 – 2030 Il Decennio ONU delle Scienze del mare per lo sviluppo sostenibile

L’acqua è vita. L’oceano è fonte di cibo, energia, commercio e di occupazione per gli esseri umani. Copre tre quarti della superficie terrestre e ospita la più eccezionale biodiversità di specie animali, vegetali ed interi ecosistemi. Non solo, regola la temperatura terrestre rendendo possibile agli umani la vita sulla Terra. La salute umana, la sicurezza […]

Leggi di più 2021 – 2030 Il Decennio ONU delle Scienze del mare per lo sviluppo sostenibile
L’educazione civica e l’Unesco

I tre “pilastri” e i sei “ambiti” L’Educazione Civica è stata istituita nel 2019 dalla legge 92 come insegnamento trasversale a un curriculo verticale nel primo e secondo ciclo di istruzione scolastica. Sono tre i “pilastri” concettuali a fondamento dei nuclei tematici dell’Educazione Civica italiana: Costituzione e cittadinanza, Sostenibilità, Cittadinanza Digitale. Nelle indicazioni ministeriali contenuti si sviluppano cosi […]

Leggi di più L’educazione civica e l’Unesco
L’alfabetizzazione oceanica e l’educazione all’oceano per tutti

Affrontare le problematiche riguardanti gli oceani attraverso legami concettuali con la scienza e le questioni sociali globali ha catturato la preoccupazione della comunità internazionale. Tuttavia, a volte esiste una discrepanza tra ciò che gli scienziati sanno sull’oceano e ciò che il pubblico comprende. Nonostante siano stati stabiliti dei criteri per l’insegnamento e l’alfabetizzazione alla scienza, […]

Leggi di più L’alfabetizzazione oceanica e l’educazione all’oceano per tutti
Rete mondiale dei Musei dell’acqua: “Iniziativa Faro” di UNESCO-IHP per educare a un uso più consapevole dell’acqua e promuovere i patrimoni acquatici

La Rete Mondiale dei Musei dell’Acqua (Global Network of Water Museums – WAMU-NET) è una “iniziativa faro” del Programma Idrologico Intergovernativo (IHP) dell’UNESCO volta a promuovere il valore dei patrimoni relativi all’acqua, sia culturali che naturali, nell’ambito dell’Agenda 2030. La Rete dei Musei dell’Acqua è stata fondata nel 2017 ed ha sede a Venezia. È una rete in costante crescita che oggi […]

Leggi di più Rete mondiale dei Musei dell’acqua: “Iniziativa Faro” di UNESCO-IHP per educare a un uso più consapevole dell’acqua e promuovere i patrimoni acquatici
Il ruolo essenziale delle foreste del patrimonio mondiale

Le foreste rappresentano uno degli habitat più ricchi di biodiversità presenti sulla Terra e svolgono un ruolo cruciale nella regolazione climatica, assorbendo diossido di carbonio (CO2) dall’atmosfera. Le foreste inserite nella lista dei Patrimoni Mondiali dell’UNESCO sono 257 e coprono circa 69 milioni di ettari (quasi il doppio della dimensione territoriale della Germania) e assorbono, […]

Leggi di più Il ruolo essenziale delle foreste del patrimonio mondiale
Decennio del Mare – Piattaforma per le risorse educative

La Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO è molto impegnata nel Decennio delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile 2021-2030 proclamato dalle Nazioni Unite. Dopo aver contribuito nel 2020 alla pubblicazione di “Educazione all’Oceano per Tutti – Kit pratico”, versione italiana dell’originale pubblicata dall’UNESCO nel 2017, quest’anno ha partecipato alla realizzazione di una piattaforma digitale contenente risorse educative sulle tematiche […]

Leggi di più Decennio del Mare – Piattaforma per le risorse educative
Documento di Policy sull’impatto dei cambiamenti climatici sui siti del Patrimonio Mondiale UNESCO

I cambiamenti climatici sono diventati negli ultimi anni una delle minacce più significative per l’umanità e anche per i siti del Patrimonio Mondiale. Per gestire tale minaccia già nel 2006, il Comitato del Patrimonio Mondiale ha adottato la relazione “Prevedere e Gestire gli Effetti dei Cambiamenti Climatici sul Patrimonio Mondiale”, e una “Strategia per Aiutare gli Stati Parte della […]

Leggi di più Documento di Policy sull’impatto dei cambiamenti climatici sui siti del Patrimonio Mondiale UNESCO